Campionati Italiani Cadetti e Giovani

Arrivano da Padova alcuni nuovi verdetti “caldi” della stagione. Le pedane installate alla Fiera hanno infatti decretato i nuovi Campioni italiani di categoria Cadetti (Under 17) e Giovani (Under 20) alle tre armi.

Virtus Scherma Bologna presente con diverse “frecce” al suo arco, in primis gli sciabolatori Marco Mastrullo e Giada Likaj, pedine fisse in Nazionale, che pur non conquistando medaglie hanno comunque portato a casa piazzamenti di rilievo.


CAMPIONATI UNDER 17

Sfuma la medaglia ad un’agguerrita Giada Likaj, che aveva chances di podio alla vigilia. La sedicenne virtussina ha chiuso la gara al posto, sconfitta nei quarti di finale per 15-11 dalla compagna di Nazionale Benedetta Stangoni (Musumeci Greco RM).

In precedenza, ottime prestazioni contro Sara Pendenza (Ager Nucerinus SA), battuta 15-9, e Maria Fusco (Club Scherma NA), superata 15-10.

Con lei in pedana anche l’altra virtussina Vittoria Antoniello (32°), che si è arresa nei sedicesimi di finale a Gaia Zucchelli (Club Scherma TO) per 15-11.
Nel primo turno, vittoria combattuta (15-12) contro la livornese Claudia Bandini.

Nel torneo di sciabola maschile l’alfiere Virtus è stato Alessandro Taroni (49°), che ha perso alla prima eliminatoria da Pietro Marchini (Fides LI) per 15-5, dopo una fase a gironi in salita.

Infine, Virtus presente anche nella spada, con l’ottimo Ruben Guidoboni, artefice di una bella stagione, che si è arreso al primo turno al quotato Giovanni Sinatra (Cus CT) per 15-10.

 

CAMPIONATI UNDER 20

Accreditato delle maggiori chances di medaglia per la Virtus, il neo campione europeo Under 20 Marco Mastrullo ha solo sfiorato il podio, chiudendo al posto.

Lo sciabolatore virtussino ha ceduto alla verve di Edoardo Reale (Frascati Scherma) per 15-14, non senza rammarico, dopo una bella serie di vittorie. Negli ottavi, battuto il compagno di sala Salvatore Pugliese (15-14); nel turno precedente il padovano Francesco Carinci (15-5).

Peccato per il derby virtussino che ha eliminato Pugliese (14°) dalla competizione. Prima di arrendersi a Mastrullo, l’atleta bianconero ha piegato Andrea Mignucci (Frascati Scherma) per 15-13.

Nella sciabola femminile si è presentata al via di nuovo la cadetta Giada Likaj, brava a qualificarsi anche per il torneo Under 20, categoria di cui farà parte a partire dalla prossima stagione.

Una gara un po’ in salita per la virtussina (29°), che a causa di una fase preliminare a gironi negativa, ha subito dovuto affrontare uno scoglio duro come l’azzurra Lucia Stefanello (Fiamme Oro), che alla fine ha avuto la meglio 15-5.
Nel primo turno eliminatorio, Giada ha battuto 15-8 Flavia Castellacci (Scherma Ariccia).

In pedana anche Valeria Morenets-Kubanska, del gruppo delle atlete ucraine, che ha ceduto al primo turno a Sofia Gullo (Scherma Ariccia) per 15-7.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Virtus 4 Ukraine

Contribuisci alla raccolta fondi organizzata da Virtus Scherma per il sostegno degli atleti ucraini.

IBAN: IT56V0103002400000006349327

Vuoi fare scherma a Roma?

Vedi anche:

Prenota la tua lezione di prova

"*" indica i campi obbligatori

GG slash MM slash AAAA
Privacy*
Privacy
* campi obbligatori

Sostieni la Virtus Scherma

News