Campionati Italiani Assoluti

Il gran finale della stagione schermistica in quel di Cagliari, teatro dei Campionati Italiani Assoluti alle tre armi.

Virtus Scherma protagonista con i suoi alfieri della sciabola, pur dovendosi privare della prima punta Samele, tenuto a riposo in vista dei prossimi importanti appuntamenti estivi (Europei e Olimpiadi).

In campo maschile Marco Mastrullo (6°) e Matteo Neri (7°) hanno agguantato i quarti di finale, bravissimi ad inserirsi nella dura lotta per il titolo.

Mastrullo ha ceduto al redivivo Enrico Berrè (Fiamme Gialle) per 15-11, dopo aver brillantemente superato Giacomo Mignuzzi (Carabinieri) negli ottavi di finale. Stessa sorte per Neri, che ha confermato il buon momento di forma dopo il recente ritorno agli assalti in pedana. Il talento bolognese ha superato facilmente i primi due turni eliminatori, battendo anche il campione uscente Riccardo Nuccio negli ottavi (15-13); la sconfitta è arrivata per mano di Dario Cavaliere (Esercito), che ha avuto la meglio 15-12.

Tra gli altri virtussini in gara, Francesco Bonsanto (13°) nulla ha potuto contro Luca Curatoli (Fiamme Oro), poi vincitore del titolo, negli ottavi di finale, mentre Christian Colautti (38°) si è ritirato nel primo turno eliminatorio a causa di un infortunio.

 

Nel torneo di sciabola femminile, la migliore virtussina è stata Giulia Arpino (9°), che ha raggiunto gli ottavi di finale. Dopo un buon avvio ai gironi e il primo turno superato contro Camilla Schina (Scherma Ariccia), l’atleta romana ha perso 15-11 da Eloisa Passaro (Fiamme Oro).

Al tabellone principale anche Martina Giancola (28°), battuta dalla quotata Chiara Mormile (Esercito) per 15-7. Bene il primo turno contro Valeria Fondi (Frascati Scherma).

Un gradino sotto Cecilia Mazzanti (38°) e Giada Likaj (39°), sconfitte all’esordio rispettivamente dalla patavina Valentina Cattaneo (15-6) e dalla Schina (15-13).

 

SERIE A1

Le ragazze hanno poi affrontato con grande spirito la gara a squadre, che ha permesso alla sciabola Virtus femminile di mantenere la Serie A1 anche per il prossimo anno.

Forti dell’apporto dell’esperta Giulia Arpino, il quartetto bianconero (Arpino-Giancola-Likaj-Mazzanti) è arrivato fino ai quarti di finale, perdendo di misura 45-40 contro la quotata Aeronautica Militare e chiudendo al posto finale.
In precedenza, molto positiva la prima eliminatoria vinta contro Scherma Ariccia (45-36).

Nella gara maschile, soddisfazioni per i virtussini Bonsanto e Neri, oro e argento con le rispettive squadre di Polizia e Carabinieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Virtus 4 Ukraine

Contribuisci alla raccolta fondi organizzata da Virtus Scherma per il sostegno degli atleti ucraini.

IBAN: IT56V0103002400000006349327

Vuoi fare scherma a Roma?

Vedi anche:

Prenota la tua lezione di prova

"*" indica i campi obbligatori

GG slash MM slash AAAA
Privacy*
Privacy
* campi obbligatori

Sostieni la Virtus Scherma

News