SCIABOLA Under 17 – 2° Prova Nazionale

Il nuovo anno si apre ancora nel segno della virtussina Giada Likaj, al terzo posto nella 2° Prova Nazionale Under 17 di sciabola andata in scena a Terni.
Ancora un podio per la quindicenne sciabolatrice bianconera, che in questa prima parte di stagione sta dimostrando di poter competere ad alti livelli nella propria categoria. Dopo la terza piazza conquistata a novembre a Montesilvano, Giada si è ripetuta anche in questa seconda prova, consolidando una posizione nel ranking Cadette che ora la pone come seria candidata alle medaglie quando arriveranno i Campionati Italiani di categoria in primavera. E perché no, di una possibile convocazione ai prossimi Europei Under 17 di fine febbraio.

Sulle pedane del Palatennistavolo “De Santis” di Terni, la giovane virtussina ha dato il meglio di sè, fin dalla fase preliminare a gironi, conclusa al primo posto assoluto. Superati senza patemi i primi due turni eliminatori, la Licaj ha dato vita ad una bella corsa verso le medaglie, arrivando a battagliare e vincere contro atlete quotate: negli ottavi ha battuto 15-13 Gaia Karola Carafa (Dauno FG) e, nei quarti, Sara Arena (Cir.Mazarese TP) con un sofferto 15-14. Purtroppo la finalissima è sfumata per una misera stoccata, quella del 15-14 che ha permesso alla forte Martina Giancola (n.2 del ranking nazionale) di battere la virtussina in semifinale e andare a giocarsi l’oro.

Conferme comunque positive anche dalle altre due virtussine in pedana, Margherita Neri e Vittoria Antoniello, approdate entrambe ai sedicesimi di finale.
La Neri si è dovuta inchinare di misura alla quotata Chiara Resciniti (Champ NA), perdendo in volata 15-13, dopo la prima affermazione su Lucia Terenzi (Cir Scherma TR). Ugual sorte capitata alla Antoniello, che dopo l’ottima fase a gironi e la vittoria su Claudia Fiorillo (Milleculure NA), nulla ha potuto contro la quotata Margherita Giordani (Petrarca PD).

Anche in campo maschile la trasferta ternana ha riservato diverse emozioni. Soprattutto grazie a Pietro Canè, il migliore della folta brigata virtussina, che si è issato fino agli ottavi di finale, chiudendo al 16° posto la gara.
Per lo sciabolatore bianconero lo stop è arrivato per mano del quotato Antonio Aruta (Champ NA), che gli ha lasciato solo poche stoccate (15-3), ma il suo percorso fin lì era stato ottimo. Canè ha infatti battuto sciabolatori di livello come Manuel Dentato (Fiamme Oro) ed Ettore Castrucci (Scherma Ariccia), rianimandosi dopo una prima fase a gironi negativa.

Il resto del team virtussino si è fermato ad un passo dal tabellone principale.

Salvatore Agostino Milazzo, dopo un ottimo avvio, è stato eliminato da Francesco Carinci (Petrarca PD) per 15-12; Nicola Tomassetti ha vinto il primo turno di misura contro Lorenzo Stefanutti (Fides LI) per poi arrendersi con poche chance al quotato Andrea Guardalà (Cir.Mazarese TP). Stessa sorte capitata anche a Carlo Maria Bonini, che poco ha potuto contro Gabriele Vetturi (Scherma Trani) dopo un buon avvio di torneo, e a Filippo Gironi, sconfitto 15-14 da Nicola Raggi (Club Scherma RM) 15-14 dopo la netta vittoria su Valentino Taulli (Cir. Scherma TR).

Stop al primo turno, invece, per Alessandro Tomassetti, sconfitto 15-9 da Mathias Dainese (Padova Scherma). Niente eliminatorie, infine, per Davide Cacciari, Tommaso Casanova e Giovanni Meneghelli, autori di una fase preliminare a gironi sottotono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Virtus 4 Ukraine

Contribuisci alla raccolta fondi organizzata da Virtus Scherma per il sostegno degli atleti ucraini.

IBAN: IT56V0103002400000006349327

Vuoi fare scherma a Roma?

Vedi anche:

Prenota la tua lezione di prova

GG slash MM slash AAAA
Privacy*
Privacy
* campi obbligatori

Sostieni la Virtus Scherma

News